Blog: http://Controcorrente.ilcannocchiale.it

Il Partito degli Italiani

Il Partito degli Italiani

ItalianiLiberi


Con questo comunicato annunciamo la nascita del Partito degli Italiani. Un partito che si propone la difesa e il rafforzamento dell’identità italiana, l’uscita graduale dell’Italia dall’Unione europea, la riconquista della sua indipendenza, l’opposizione a qualsiasi immigrazione.
Pensavamo di attendere ancora qualche giorno prima di darne notizia per poter mettere meglio a punto gli adempimenti formali e le questioni organizzative indispensabili. Ma la notizia del consenso all’ingresso della Turchia nell’Unione europea ci ha convinto che nessun giorno poteva essere più adatto per assicurare agli Italiani che c’è ancora in Italia qualcuno che ha a cuore la loro sopravvivenza, che non tacerà di fronte al predominio islamico, che vi si ribellerà con tutte le armi della democrazia e dell’intelligenza, e con quelle altrettanto forti della passione per la storia, per la civiltà, per la lingua, per la religione, per l’arte, allo scopo di conservarle e di accrescerle.
Noi siamo sicuri che moltissimi Italiani pensano quello che pensiamo noi. Ne troviamo una prova perfino nell’astuto silenzio che i politici e i giornalisti hanno conservato sui problemi dell’ingresso nell’Unione della Turchia guardandosi bene dal fare anche la più piccola intervistina in proposito. Se qualcuno si opponeva - ci hanno detto -  guarda caso era l’Austria, questa stupidona che forse si rammentava ancora che a suo tempo i Musulmani erano giunti ad occupare Vienna. Oppure, cosa sicuramente ancora più grave per il futuro degli Italiani, che i Turchi non avevano ancora chiesto scusa per il genocidio degli Armeni.
Ebbene, nessun calcolo politico può cambiare la realtà dell’immediato futuro per l’Italia, anche perché, se si voleva assicurarsi la collaborazione militare della Turchia (cosa utile e gradita all’America) l’Italia poteva stringere un trattato  di Alleanza ad hoc. L’ingresso nell’Unione europea di circa 70 milioni di Musulmani (la cui popolazione inoltre è in forte crescita) significa che essi avranno un ruolo dominante nelle istituzioni d’Europa in quanto queste basano il numero dei posti di governo sulla percentuale della popolazione di ogni Stato. Ma soprattutto significa che noi, gli Italiani, siamo ormai pressati all’interno e all’esterno da popolazioni musulmane che nulla potrà fermare dall’impadronirsi del tutto del territorio dell’Italia.
Il Partito degli Italiani chiederà per prima cosa l’immediato blocco dell’immigrazione e la sospensione del Trattato di Schengen. Per informare ampiamente su tutto il resto del Programma divulgheremo entro pochi giorni un volumetto apposito e saranno aperte le iscrizioni a chiunque voglia aderire.
A partire da oggi, in attesa di sede e indirizzi definitivi, ci si può rivolgere provvisoriamente oltre alla posta degli Italiani Liberi (che provvederà a inoltrarla),
 
all’email
 segreteria@partitodegliitaliani.it
 
al fax 0341/353776

al telefono 0583/954011

http://www.italianiliberi.it/

Ida Magli e gli Italiani Liberi

Pubblicato il 11/10/2005 alle 14.45 nella rubrica Ida Magli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web