Blog: http://Controcorrente.ilcannocchiale.it

Le Ciampipirlate

Le  Ciampipirlate 
Le passioni di Ciampi

di Ida Magli

Non abbiamo mai visto fino ad ora la Regina Elisabetta d’Inghilterra pronunciare un solenne discorso davanti al Parlamento Europeo. Certamente una tale presenza e un tale discorso sarebbero molto interessanti visto che è a tutti nota l’allergia dei sudditi di Sua Maestà per l’unione europea e per la sua moneta. Ma non abbiamo mai visto neanche il Re di Spagna, il Re di Svezia o altri Re, mentre per quanto riguarda le repubbliche è evidente che prendono direttamente la parola soltanto i Presidenti investiti di poteri di governo.
Dunque su questo punto non ci sono dubbi: il Presidente della Repubblica Italiana prevarica le sue funzioni rivolgendo un discorso politico, in forma ufficiale, al parlamento europeo, cosa che, infatti, avviene soltanto in casi eccezionali e per iscritto (non di persona) nei confronti del parlamento italiano.
La carica di Presidente della Repubblica, nella costituzione italiana è stata prevista proprio come estrema garanzia di neutralità nei confronti degli altri poteri per poter custodire il rispetto della costituzione stessa.
Sarebbe poi davvero utile analizzare i contenuti del discorso di Ciampi. Negare con dogmatico pregiudizio i risultati negativi della costruzione europea, è sintomo di uno dei maggiori pericoli nascosti nei fenomeni della storia politica: il distacco dalla realtà da parte dei detentori del potere.
Una riflessione approfondita su questo problema non si può fare tracciando queste rapide righe di un commento immediato e sarà oggetto di un commento apposito nei prossimi giorni. Ma invitiamo gli Italiani a soffermarcisi subito da se stessi: si tratta di una constatazione molto dura, ma alla quale nessuno ha diritto di sottrarsi.

Pubblicato il 6/7/2005 alle 14.18 nella rubrica Ida Magli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web