Blog: http://Controcorrente.ilcannocchiale.it

Al sor Gino."Abbiamo le prove che Rahmatullah Hanefi e' un facilitatore dei talebani

            

Sono spiacente per gli amici di Gino Strada, ma per eventuali reclami su quest'articolo, sono pregati di rivolgersi ai servizi segreti afgani. Naturalmente, non c'era bisogno di avere contatti con tali servizi per capire, dire e scrivere che Strada รจ il rappresentante dei talebani in Italia.

C.M.

(Adnkronos) - "Abbiamo le prove che Rahmatullah Hanefi e'
un facilitatore dei talebani, se non addirittura un loro
militante travestito da operatore umanitario. In verita',
non c'e' mai stato un vero negoziato dopo il rilascio di
Matrogiacomo. I talebani non hanno mai presentato alcuna
richiesta serie, anche se da parte nostra le ricerche di
dialogo sono state continue". Lo ha dichiarato Amirullah
Saleh, direttore generale dell'Nsd, National directorate for
security, il Sismi afghano, in un'intervista a 'Il Corriere
della sera'. "I talebani -ha continuato Saleh- avevano
deciso sin dal princi pio di decapitare Adjmal per rovesciare
la responsabilita' politica del governo Karzai. L'errore e'
stato sin dall'inizio coinvolgere nella trattativa
Emergency, che in realta' non e' una vera organizzazione
umanitaria, bensi' un fiancheggiatore dei terroristi e
persino degli uomini di Al Qaeda in Afghanistan.
Abbiamo le prove e le presenteremo al momento del processo
contro Rahmatullah, che resta in carcere con l'accusa di
aver aiutato i talebani e forse anche di piu'". "Sin
dall'inizio -ha concluso- Strada ha interferito nel nostro
lavoro. Sono convinto che, se avessimo avuto pazienza,
avremmo potuto ottenere la liberazione di entrambi senza
pagare un prezzo tanto caro. Emergency ha agito con
irruenza, senza esperienza, ha interferito in modo
arbitrario e arrogante nel nostro lavoro ed e' stata la
causa prima di questa tragedia. Gli italiani devono sapere
che gli ospedali di Strada curano quegli stessi terroristi
che uccidono i s oldati del contingente italiano".

Pubblicato il 10/4/2007 alle 16.11 nella rubrica Vittime dei Pacifisti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web