.
Annunci online

  Controcorrente [ " Se pur circondato non è ancora preso" ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


http://www.sat24.com/eu
Geert Wilders
ELISABETH SABADITSCH
Pro-Koeln
SIOE
Vlaams Belang
INTERNATIONAL FREE PRESS SOCETY
VIGILANT FREEDOM
CENTER FOR SECURITY POLICY
ACT ! FOR AMERICA
Wafa Sultan
http://www.englishdefenceleague.org/
Apostate of islam
Adriana Bolchini
Pietro Luigi Crasti
FORMER MUSLIMS UNITED
OSSERVATORIO DEL DIRITTO ITALIANO E INTERNAZIONALE
Fondazione Lepanto
ON.SOUAD SBAI
ON.FIAMMA NIRENSTEIN
ON.RICCARDO DE CORATO
ON.MARCO ZACCHERA
ControCorrente2
ControCorrente3
ControCorrente4
PressAgencyFreeLand
Movimiento Estudiantil Venezuela
Stop Ahmadinejad
FORT
Mefisto
Giornalaio
antibassolino
ArtisticaMente
Barbara di Salvo
Don Fortunato Di Noto
Edizioni Lindau: www.lindau.it
IL BERRETTO A SONAGLI
Tomari
Terror haza
Un posto nel mondo
KRITIKON
FOTOGRAMMA
ORSA MAGGIORE
Libera Cuba
Sarcastycon


CERCANO CASA
liberacuba
SANE
Non porgiamo l'altra guancia
300705
USCIRE DALL'ISLAM
A DESTRA
Against Terror
AURORA86
ANTIKOMUNISTA
australia
AUTOCERTIFICAZIONI
ANGELO ROSSI EMANUELE
America
Aqua
Autorità per le Garanzie.
ANTI-NO-GLOBAL
BBC-NEWS
BIETTI DAL 1870
BARLETTA LIBERALE
CONTROCORRENTE-2
CONTROCORRENTE-SATIRA
COSTITUZIONE ITALIANA E CORTE COSTITUZIONALE
COX & FORKUM
CAMERA DEI DEPUTATI
CALIMERO
CREONTE
Capperi
Censurarossa
Conservatori Italiani
CARLO MENEGANTE
Congressional Medal of Honor
DANIEL PIPES
DAW
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
DEMOCRAZIA LIBERALE
DONNA IRAKENA
ENCUENTRO
EDICOLA GLOBALE
EROE DI PACE
EBRAISMO
Esperimento
FORZE LIBANESI
FORATTINI
FOX-NEWS
FREE IRAN -NEWS
FOIBE
FREE THOUGHTS
Grende
GIOVANNA GIACOMAZZI
Gaetano Saglimbeni
GOOGLE NEWS
GOOGLE
GODADO
GOVERNO ITALIANO
Gino
HURRICANE
il veliero
IO ESISTO
ITALIA SVEGLIATI
ITALIANS
IRANIANI
ITALIANI LIBERI
IL VELINO
Ideazione blog
Il Principe
IRAN-VA-JAHAN
IRAQ LIBERO
IRAQI VOICES
IRAK-PROVISIONAL -AUTHORITY
IL GIULIVO
IRANIAN
Krillix
KUWAIT ERA L'INFERNO
LIBERTA' DI PENSIERO
LIBERALI
L'asse CATTOLICO-COMUNISTA -ISLAMICO E LA CANCELLAZIONE DELL'OCCIDENTE IN EUROPA
LISISTRATA
LIBERO
Libertà per il Popolo Cubano
La Radice
Lilit
Libertà per il Popolo Tibetano
L'ISLAM CONTRO L'ITALIA
LIBERALI PER ISRAELE
LE COSE DA DIRE
LISISTRATA
LA ZANZARA DISPETTOSA
Liberi-Insieme
LAGER
Mai dire Blog

MIOCUGGINO
MICHAEL YON
MESSINA FORTIFICATA
MEDEA
MUSEIONLINE
MOVIMENTIAMOCI
Maralai
Marci
MONTAGNARD
NET FOR CUBA
Nilus
NESSIE
NON SOLO PAROLE
ORSA MAGGIORE
ORPHEUS
OLOKAUSTOS
Oggi
Puravita
PIANETA GULAG
PIER LUIGI BAGLIONI
PERICLES
PENSIERO LIBERO
Per Non Dimenticare le Vittime del Terrorismo
PULSE-24
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PAGINE BIANCHE
politically-scorrect
QUOTIDIANI INTERNAZIONALI
REPRESSIONE A CUBA
Respublica
SCLERETTA
STORIA
ShockAndAwe
Sorvegliato Speciale
SUPPORT OUR TROOPS
STOP FGM
SUSSIDIARIO
SENATO
SANTA SEDE
SHOCKANDAWE
SALVARE L'ITALIA PRIMA CHE SCOMPAIA
SOLIDARIETA' ALLE DONNE IRANIANE
TREDICI MAGGIO
TRADUTTORE
Tea
TRE TIGRI
Tania Rocha
UN ITALIANO A CUBA
Unione per le Libertà
Una voce che urla nel deserto
UNIONE EUROPEA
Unione per le Libertà a Cuba
VIRUS IL GIORNALE ON LINE
VIRGILIO
VOCI DELL'IRAQ LIBERO
Victims of Saddam's Regime
Web Cam Times Square di New York
WEB CAM MOSCA
Web Cam Muro del Pianto Gerusalemme
Web Cam Mare delle Antille
Web-The Statue of Liberty
WEBCAM -TORONTO
YAHOO
YONI
1972


TORONTO WEB CAM
FAITHFREEDOM

POLIZIA DI STATO
CARABINIERI
GUARDIA DI FINANZA
Earth Cam Ground Zero
Sindacato Autonomo Polizia

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


3 aprile 2004

VILE EUROPA




"Il nuovo libro della scrittrice ORIANA FALLACI E ''LA FORZA DELLA RAGIONE'' E’ contro l’invasione strisciante dei “figli di Allah” e il lassismo dell’Europa ,ribattezzata Eurabia. "







 




 




 




 

Il nuovo libro della scrittrice

ORIANA FALLACI E ''LA FORZA DELLA RAGIONE''

E’ contro l’invasione strisciante dei “figli di Allah” e il lassismo dell’Europa ,ribattezzata Eurabia.

La nostra, caro Romano Prodi, non è più Europa, ma Eurabia.

Anche per colpa tua, e poi di Fini, Berlusconi e dei preti.


di


Renato Farina


C’è un messaggio in una bottiglia, perduto nell'oceano delle chiacchiere fatue. Abbiamo tolto il tappo a quella bottiglia, ancora nascosta. Come nel settembre del 2001, Oriana Fallaci può ridare slancio alla nostra identità al tramonto. Traduciamo dal suo linguaggio unico.

Oramai la nostra, caro Romano Prodi, non è più Europa, ma Eurabia. Anche per colpa tua, e poi di Fini, Berlusconi e dei preti. Ci hanno invasi, lo hanno stabilito a tavolino i loro capi terroristi, e li abbiamo aiutati nel loro progetto: gli islamici così sono i nostri padroni. Il ventre molle di questa Europa, destra e sinistra, cattolici e laici, si è lasciato attraversare dalla spada di Allah e quasi ringrazia, mostra il volto festoso. E non capisce che siamo perduti.

Resta qualcosa da fare? Provare a resistere. Toglierci dalla faccia il sorrisino beota. Usare la ragione e la forza, confutare l’Islam e le motivazioni irrazionali e suicide di chi lo ha voluto e lo vuole ospite riverito. Altro che baciare il Corano. Quelli ci sottometteranno, e prima ci intimidiscono con il terrore. Possibile che non abbiamo saputo capire la lezione dell'11 settembre? Ed ora dell'11 marzo?

Ecco, le 10 bombe di Madrid e i 191 morti, le fiamme e il sangue si sono deposti nel cuore e nei polmoni, nella testa e nell'anima di Oriana Fallaci. Ed Oriana è tornata con la potenza delle cause estreme che lei intride di bellezza.

E’ come se quei ragazzi di Madrid le fossero caduti addosso, con i loro capelli bruciati e le carni a brandelli. Via, al lavoro. Era quasi pronto il suo nuovo libro, due anni e mezzo dopo " La rabbia e l'orgoglio", segnato dall'11 settembre di Manhattan. Le pagine già scritte mostravano l'inevitabilità dell'evento, la nostra criminale cedevolezza. Ci ha rimesso mano.

Così tra pochi giorni in libreria ci sarà “La forza della ragione”, editore Rizzoli, circa 300 pagine, prologo, dodici capitoli, epilogo. Una dedica: alle vittime di Madrid. Siamo in grado di raccontarne trama e tesi. E di indicare i protagonisti, specie in Italia, di una politica della resa. Al punto da consegnare il nostro Continente e la nostra Patria (una parola che lei torna ad usare) “ai figli di Allah che hanno dichiarato guerra all'Occidente”. Oriana prende di mira soprattutto Prodi, ma non risparmia neanche Fini e Berlusconi.

La casa editrice ha tenuto chiuse in cassaforte le bozze e le prime copie. Un'operazione di segretezza mai vista prima. Rispettiamo il desiderio e la volontà della Fallaci di proteggere la propria creatura. L'urgenza delle cose è però troppo forte. Come scrive l'autrice stessa, non sono più ammessi indugi nel combattere la guerra culturale per risvegliare le coscienze annichilite dell'Europa. Così, con la complicità di Panorama, proviamo a scardinare qualche sigillo del mistero.

-Io, atea cristiana

Innanzitutto, lei. Chi è la nuova Oriana Fallaci che si fa avanti? “Un soldato”. Ci chiama al combattimento nella Fort Alamo del XXI secolo. Come gli eroi che stavano con David Crockett, - secondo Oriana - di sicuro soccomberemo, ma, un po' di palle, ragazzi, almeno venderemo cara la pelle. Lei sta tutta in una definizione che da di sé: “atea cristiana”. Una furente e magnifica contraddizione (e varrà la pena di parlarne: che cos'è un cristiano senza Dio, se la resurrezione per san Paolo è tutto? - ma di questo un'altra volta). “Atea cristiana”. Ne avevamo già avuto sentore ne “La rabbia e l'orgoglio”. Non può rinunciare alla propria identità, la quale è fatta sì di un ateismo e di un anticlericalismo da mangiapreti, ma anche dell'odore delle chiese e dello squillare delle campane. I preti del resto anche in questo nuovo libro se li mangia, eccome se li mangia, specie i francescani.


In pagine aspre accusa la Chiesa cattolica, i suoi vescovi e i suoi frati di ignoranza e irrazionalità remissiva. Però lo fa quasi dall'interno della grande tradizione cristiana la quale ha nutrito una civiltà della libertà. “Non possiamo non dirci cristiani”, anzi cattolici, siamo imbevuti nelle midolla dal cattolicesimo, anche quando lo abbiamo negato.


La Fallaci non si limita a constatare un istinto. Va al fondo. Da ragione della sua appartenenza al grande filone del liberalismo di Benedetto Croce, per cui il cristianesimo e la sua tradizione hanno nutrito una civiltà della libertà. Essa - democratica, tollerante- è la migliore che sia mai apparsa su questa nostra Terra.


-Madrid e la resa


Bestemmiatrice e devota, la Fallaci si avvicina a Madrid sin dalla dedica, abbiamo detto. Le vittime inermi si erano alzate al mattino presto, avevano trovato la scintilla di speranza senza cui ci lasceremmo morire nel niente, avevano preso il treno. Lavorare, studiare, essere. Questa è la libertà. Ma in essa si sono infiltrati due nemici: l'Islam che ci ha dichiarato guerra e il ventre molle della cultura occidentale. Da questo impasto è venuta la strage.


La Fallaci non ce l'ha con l'Islam cattivo contrapposto a quello buono : il nemico è l'Islam e basta. Ci ha invaso. La Fallaci descrive le città di questo continente che lei battezza ‘’Eurabia’’.


Ormai siamo una provincia dell'Arabia. Ma questo non è ancora sufficiente al progetto di dominio. La crescente immigrazione obbedisce a un piano, dice la Fallaci, concepito dagli ideologi della Jihad. Per capirlo basta osservare come le città di Francia, Germania, Inghilterra, Italia si popolino ogni giorno di più di musulmani. Essi non desiderano integrarsi, difendono la loro identità ed oltraggiano la nostra. Costruiscono moschee, ormai luoghi di proselitismo e di organizzazione terroristica. Chiedono e ottengono riconoscimento per la loro diversità senza reciprocità, vogliono e prendono gli spazi necessari per rafforzarsi.


-I complici


Oltre ai musulmani assedianti, ci sono i loro complici. L'opinione pubblica, la classe politica, la cultura sono fiacche, pusillanimi, arrendevoli. L'Islam ha avuto la fortuna di imbattersi nei profeti del relativismo e della società multietnica, pronti a qualsiasi indulgenza verso costumi che conculcano i diritti delle donne e adottano pratiche raccapriccianti. E poi l'espansionismo coranico ha avuto facile vita grazie ai no global, i quali vedono nell'America l'origine di tutti i mali, e sventolano l'arcobaleno per la pace, ma sono ciechi verso gli orrori di Saddam e di Osama (la Fallaci è stata da subito con Bush e Blair, pur avendo perplessità sull'operazione bellica in Iraq e sull' obiettivo di portare democrazia in quelle parti del mondo).


Ha giocato per 1'Islam anche la svenevolezza sentimentale, l'umanitarismo sciocco che confeziona storie strappalacrime sui bambini palestinesi e ignora quelli israeliani.


L'indignazione della Fallaci -sempre argomentata - investe personalità politiche. Il primo a venir preso di mira - rivela Panorama - è Romano Prodi, presidente della Commissione europea, per essersi espresso a favore del diritto di voto agli immigrati nelle elezioni amministrative e persino nelle politiche. Diritto inaudito, secondo l'autrice, che violerebbe la Costituzione, la quale assegna tale prerogativa ai soli cittadini e che testimonierebbe una totale arrendevolezza nei confronti di chi, fino a prova contraria, dovrebbe essere considerato come un semplice residente”.


Per lo stesso motivo, con l'accusa di opportunismo e cinismo, è chiamato in causa Gianfranco Fini. E ce n'è anche per Silvio Berlusconi, “rimasto enigmaticamente silenzioso”. Poi tocca ai padri comboniani, al vescovo di Caserta, ai francescani di Assisi, ai semplici parroci, “comprensivi verso le ragioni del pacifismo a senso unico e colmi di sollecitudine nei confronti dei clandestini”. Arrendersi? Stiamo scherzando. Con Oriana, e finché c'è lei, non è proprio possibile.


Parte una battaglia culturale, nelle teste e sui mass media, nelle scuole e nelle assemblee politiche, e qui si torna all'orgoglio della nostra appartenenza ad una civiltà. Usando la ragione invece della rabbia.




permalink | inviato da il 3/4/2004 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     marzo        maggio


 

                                         
 



Non andare in giro dicendo
che il mondo ti deve dare da vivere.
Il mondo non ti deve dare nulla :
era lì prima che tu arrivassi.

 

 

ControCorrente

Movimento d'opinione
che si propone di premiare
dare fiducia a persone
e politici che siano
garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore.
Sono garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore:
 
 
Vota:Berlusconi,Angelilli

 
    
 

     

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Fiamma Nierenstein
 
 

No alla Ue




ORIANA FALLACI



Tribute to Reagan


 

 
 
I comunisti amano
così tanto
i poveri da volerne
creare  altri

Noi cattolici diciamo  
si alla base americana
di  Vicenza

 






 

Vendere la RAI
con tutti i suoi parassiti.

Eliminare l'ente Provincia
che ha poche ragioni per
giustificare la sua esistenza
 e molte per suggerire
 lo scioglimento.


(IM)MORALISTI


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

        G.M.

 

Antonio Di Pietro salvò
i comunisti da tangentopoli.


 

 

Le bugie di Veltroni

 

 Le bugie di Prodi



 



 


    

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Veronica

 

 

 




 



Immigrati




 

Il comunismo è una
giusta distribuzione
della miseria.


 




L'assemblea parlamentare del
 Consiglio d'Europa
ha approvato il 25 gennaio 2006,
con 99 voti a favore e 42 contrari,
una risoluzione presentata dal deputato
svedese Goran Lindblad a
nome del PPE, che condanna
 i "crimini del comunismo" equiparando
il comunismo stesso al nazismo.
Anzi, considerando che nel rapporto
che accompagnava la proposta
di risoluzione, intitolata "Necessità di
una condanna internazionale dei
crimini del comunismo", si accredita
la cifra di quasi cento milioni di morti
 causati direttamente o
indirettamente dal comunismo,
quest'ultimo risulterebbe addirittura,
almeno come numero di vittime,
 di gran lunga peggiore del nazismo. 
 
 
METTERE FUORI LEGGE
I PARTITI COMUNISTI IN ITALIA,
come sono stati messi fuori legge
il partito fascista in Italia e
il partito nazional socialista in Germania.



 





Se li abbandonate i
bastardi siete voi


islam fuorilegge vìola
 i fondamentali diritti
degli uomini e delle donne.






islam in azione


 

Loading...      (GIF file  396KB)



 
 

 


 

 

VIDEO DONNA FRUSTATA IN SUDAN -

 

 










 


La resistenza non è mai esistita,
è solo frutto della propaganda
dei comunisti.
Indro Montanelli.

 



 
 
 
 
Gadgets powered by Google