.
Annunci online

  Controcorrente [ " Se pur circondato non è ancora preso" ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


http://www.sat24.com/eu
Geert Wilders
ELISABETH SABADITSCH
Pro-Koeln
SIOE
Vlaams Belang
INTERNATIONAL FREE PRESS SOCETY
VIGILANT FREEDOM
CENTER FOR SECURITY POLICY
ACT ! FOR AMERICA
Wafa Sultan
http://www.englishdefenceleague.org/
Apostate of islam
Adriana Bolchini
Pietro Luigi Crasti
FORMER MUSLIMS UNITED
OSSERVATORIO DEL DIRITTO ITALIANO E INTERNAZIONALE
Fondazione Lepanto
ON.SOUAD SBAI
ON.FIAMMA NIRENSTEIN
ON.RICCARDO DE CORATO
ON.MARCO ZACCHERA
ControCorrente2
ControCorrente3
ControCorrente4
PressAgencyFreeLand
Movimiento Estudiantil Venezuela
Stop Ahmadinejad
FORT
Mefisto
Giornalaio
antibassolino
ArtisticaMente
Barbara di Salvo
Don Fortunato Di Noto
Edizioni Lindau: www.lindau.it
IL BERRETTO A SONAGLI
Tomari
Terror haza
Un posto nel mondo
KRITIKON
FOTOGRAMMA
ORSA MAGGIORE
Libera Cuba
Sarcastycon


CERCANO CASA
liberacuba
SANE
Non porgiamo l'altra guancia
300705
USCIRE DALL'ISLAM
A DESTRA
Against Terror
AURORA86
ANTIKOMUNISTA
australia
AUTOCERTIFICAZIONI
ANGELO ROSSI EMANUELE
America
Aqua
Autorità per le Garanzie.
ANTI-NO-GLOBAL
BBC-NEWS
BIETTI DAL 1870
BARLETTA LIBERALE
CONTROCORRENTE-2
CONTROCORRENTE-SATIRA
COSTITUZIONE ITALIANA E CORTE COSTITUZIONALE
COX & FORKUM
CAMERA DEI DEPUTATI
CALIMERO
CREONTE
Capperi
Censurarossa
Conservatori Italiani
CARLO MENEGANTE
Congressional Medal of Honor
DANIEL PIPES
DAW
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
DEMOCRAZIA LIBERALE
DONNA IRAKENA
ENCUENTRO
EDICOLA GLOBALE
EROE DI PACE
EBRAISMO
Esperimento
FORZE LIBANESI
FORATTINI
FOX-NEWS
FREE IRAN -NEWS
FOIBE
FREE THOUGHTS
Grende
GIOVANNA GIACOMAZZI
Gaetano Saglimbeni
GOOGLE NEWS
GOOGLE
GODADO
GOVERNO ITALIANO
Gino
HURRICANE
il veliero
IO ESISTO
ITALIA SVEGLIATI
ITALIANS
IRANIANI
ITALIANI LIBERI
IL VELINO
Ideazione blog
Il Principe
IRAN-VA-JAHAN
IRAQ LIBERO
IRAQI VOICES
IRAK-PROVISIONAL -AUTHORITY
IL GIULIVO
IRANIAN
Krillix
KUWAIT ERA L'INFERNO
LIBERTA' DI PENSIERO
LIBERALI
L'asse CATTOLICO-COMUNISTA -ISLAMICO E LA CANCELLAZIONE DELL'OCCIDENTE IN EUROPA
LISISTRATA
LIBERO
Libertà per il Popolo Cubano
La Radice
Lilit
Libertà per il Popolo Tibetano
L'ISLAM CONTRO L'ITALIA
LIBERALI PER ISRAELE
LE COSE DA DIRE
LISISTRATA
LA ZANZARA DISPETTOSA
Liberi-Insieme
LAGER
Mai dire Blog

MIOCUGGINO
MICHAEL YON
MESSINA FORTIFICATA
MEDEA
MUSEIONLINE
MOVIMENTIAMOCI
Maralai
Marci
MONTAGNARD
NET FOR CUBA
Nilus
NESSIE
NON SOLO PAROLE
ORSA MAGGIORE
ORPHEUS
OLOKAUSTOS
Oggi
Puravita
PIANETA GULAG
PIER LUIGI BAGLIONI
PERICLES
PENSIERO LIBERO
Per Non Dimenticare le Vittime del Terrorismo
PULSE-24
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PAGINE BIANCHE
politically-scorrect
QUOTIDIANI INTERNAZIONALI
REPRESSIONE A CUBA
Respublica
SCLERETTA
STORIA
ShockAndAwe
Sorvegliato Speciale
SUPPORT OUR TROOPS
STOP FGM
SUSSIDIARIO
SENATO
SANTA SEDE
SHOCKANDAWE
SALVARE L'ITALIA PRIMA CHE SCOMPAIA
SOLIDARIETA' ALLE DONNE IRANIANE
TREDICI MAGGIO
TRADUTTORE
Tea
TRE TIGRI
Tania Rocha
UN ITALIANO A CUBA
Unione per le Libertà
Una voce che urla nel deserto
UNIONE EUROPEA
Unione per le Libertà a Cuba
VIRUS IL GIORNALE ON LINE
VIRGILIO
VOCI DELL'IRAQ LIBERO
Victims of Saddam's Regime
Web Cam Times Square di New York
WEB CAM MOSCA
Web Cam Muro del Pianto Gerusalemme
Web Cam Mare delle Antille
Web-The Statue of Liberty
WEBCAM -TORONTO
YAHOO
YONI
1972


TORONTO WEB CAM
FAITHFREEDOM

POLIZIA DI STATO
CARABINIERI
GUARDIA DI FINANZA
Earth Cam Ground Zero
Sindacato Autonomo Polizia

cerca
letto 3618371 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


27 gennaio 2007

Chi nega la Shoa' nega l'evidenza.

Chi nega la Shoa' nega l'evidenza.
La sinistra radicale italiana e' rimasta sconvolta dalle parole del Presidente Napolitano "No all'antisemitismo anche se si traveste da antisionismo"  e ancora:
"Antisionismo significa negazione della fonte ispiratrice dello stato ebraico, delle ragioni della sua nascita, ieri, e della sua sicurezza oggi, al di là dei governi che si alternano nella guida di Israele".
Panicooooo.
 A molti politici di sinistra presenti gli e' venuto il coccolone, da voci di corridoio pare che alcuni abbiano corso il rischio di soffocare, rossi di rabbia come peperoni.
Panicooooo.
Tanto panico che giornali rossi come Liberazione e Manifesto non ne fanno cenno, come mai dette..." non le scriviamo cosi' e' come se non le avessimo sentite".
Censura anche da parte dell'Unita' che ne accenna sbrigativamente come sottotitolo e il quotidiano della Margherita relega il tutto , senza nominare il termine "antisionismo" in un breve trafiletto.
Panicooooo.
Un comunista mai pentito come Giorgio Napolitano si e' finalmente accorto che la sinistra radicale e semiradicale  e' antisemita esattamente come i fascisti soltanto che , a differenza dei fascisti, e' piu' ipocrita e nasconde il suo odio sotto forma di "critica legittima" allo stato di Israele.
Peccato che questa critica si trasformi sempre in condanna, diffamazione, delegittimazione, accuse di fascismo, di nazismo allo stato degli ebrei, parole vergognose, irreali, disumane  come " gli ebrei fanno ai palestinesi quello che i nazisti hanno fatto loro".
Peccato che i ragazzotti e cinquantenni nullafacenti dei centri sociali esprimano questa critica legittima bruciando bandiere e urlando slogan razzisti.   
Come faranno adesso i vari Diliberto, Cento, Caruso, Cossutta , Rashid e tutti i loro affezionati seguaci? Come faranno a smentire il loro Presidente?
Come faranno i bruciatori di bandiere?
Come faranno gli anonimi e i non anonimi  che scrivono in internet "Israele boia, israeliani assassini,  Palestina libera-Palestina rossa"?
L'ho letto proprio ieri, quasi che  l'anonimo scrittore, temendo la galera,  volesse sfogare il suo odio prima dell'entrata in vigore la legge Mastella, ho letto proprio ieri definire "bestie e animali" gli ebrei di Hebron ma non devono preoccuparsi gli antisemiti/antisionisti perche' la legge Mastella, gratta gratta,  prevede il carcere solo per "chi diffonda in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o l'odio razziale o etnico, ovvero inciti (detenzione da 6 mesi a 4 anni) a commettere o commetta atti di discriminazione...».
Percio'  per gli antisionisti va benissimo, dire " lo Stato di Israele deve essere distrutto"   non fara' parte di questi nuovi reati.
Anche per gli antisemiti va piu' che bene perche' il Negazionismo non fara' parte della Legge in questione e potranno scrivere sui muri "dieci, cento, mille Shoa' " come e' accaduto ieri ad Arezzo o disegnare collo spray Maghen David gialle sulla porta di una sinagoga come e' accaduto a Mantova.
Non gli accadra' niente.  
Quindi cosa e' cambiato? Niente, e' stato soltanto ripristinato e corretto il decreto Mancino che mai nessuno ha rispettato e credo che questa legge cadra' nel vuoto e fara' la stessa fine del vecchio decreto.
Maurizio Blondet e Susan Scheidt, eroi antisemiti della destra e della sinistra, gettonati in tutti i forum  rosso/neri,  potranno continuare a scrivere la loro propaganda di odio contro Israele.
I fascisti rossi potranno continuare indisturbati a cucire bandiere bianco/azzurre da bruciare,  su internet potra' continuare indisturbata la propaganda antiisraeliana e i pacifisti potranno continuare imperterriti a sputare il loro veleno e ad ascoltare distrattamente le minacce di distruzione di Israele da parte di Ahmadinejad.
Repubblica potra' presentare l'antisemita Norman Finkelstein, che  accusa Israele di usare l'Olocausto per giustificare la sua poltica contro i palestinesi,  come un eroe della liberta' di pensiero...purche' il pensiero sia contro Israele.
Ski potra' intervistare negazionisti come David Irving che ci ha informati che Auschwitz era un luogo di villeggiatura.
Moni Ovadia potra' continuare tranquillo a dissertare noiosamente contro lo stato ebraico da lui tanto odiato  e a parlare, altrettanto noiosamente,  dell'Olocausto con in testa la papalina araba. Pensando che, mentre venivano massacrati 6 milioni di ebrei, gli arabi erano alleati di Hitler, io quella papalina gliela farei mangiare molto volentieri.
Tutto uguale dunque.
A Giorgio Napolitano va il merito di aver fatto andare di traverso il respiro a qualcuno dei suoi compagni di partito.
A Giorgio Napolitano va il merito e l'onore di aver detto finalmente la verita' e, d'ora in poi, quelli che sghignazzavano sarcasticamente e facevano passare per matti visionari coloro che dicevano quanto fosse inesistente il confine tra l'odio per gli ebrei e l'odio per Israele, dovranno tacere.
Giorgio napolitano gli ha rotto le uova nel paniere.
Grazie Presidente, con quelle parole lei ha riscattato decenni di ingiustizia, anni e anni di insulti, lazzi e sberleffi  a chi diceva quello che lei ha affermato nel suo discorso.
Non sappiamo se lei lo pensi veramente o se l'ha detto per altri motivi , l'importante e' averlo fatto, l'importante e' aver dato un colpo alla superbia razzista di molti kompagni che si sentivano in diritto di diffamare Israele senza esternare mai una critica ai palestinesi, santi subito per loro, e se qualcuno glielo faceva notare rispondevano che e' legittima la critica a Israele.
Chiuso il discorso per questi infami.
Bene, d'ora in poi il discorso non sara' chiuso perche' uno di loro, una Personalita' di sinistra, la piu' alta Personalita italiana, lo ha detto: l'antisionismo va condannato esattamente come l'antisemitismo!
Punto e basta.
Adesso pero'  e' doveroso il silenzio perche' oggi si commemora la pagina piu' vergognosa della storia dell'umanita', oggi ricordiamo solo un po' di piu' perche' la Memoria  deve vivere con noi sempre, ogni giorno della nostra vita, il ricordo dell'orrore deve far parte di noi perche' sei milioni di  ebrei sono stati assassinati, sei milioni dietro ai quali c'erano sei milioni di vite, di amori, di desideri, di sogni, di speranze, di giochi di bambini, di carezze.
Sei milioni, sei milioni.
Facciamo silenzio per sentire meglio il loro sussurro, lassu' nell'aria, dove sono arrivati uscendo dai camini dei forni crematori e da dove ci guardano.
Allo Yad vaShem di Gerusalemme , nel padiglione dei bambini, ci si ritrova improvvisamente nel  buio in mezzo a un cielo stellato dove un milione e mezzo di stelle hanno un nome e i nomi vengono elencati ininterrottamente un milione e mezzo di volte, come un'ossessione, l'ossessione dell'orrore accaduto solo 60 anni fa in un'Europa indifferente.
Ascoltiamo quei nomi bambini, ascoltiamo il sussurro di 6 milioni, in silenzio, e ricordiamo.
Ricordiamo anche i 500.000 Rom e Sinti, uniti agli ebrei nell'orrore, torturati, gasati, bruciati insieme agli ebrei.
Gli unici tre popoli che in Europa non hanno mai fatto guerre, assassinati.
Gli unici tre popoli disarmati e indifesi, trucidati e passati per i camini.
Rav Elio Toaff ha detto :" Chi nega la Shoa' nega l'evidenza".
Silenzio.
Ricordate.
Deborah Fait



Guerra di Stalin contro gli ebrei .

 L`antisemitismo sovietico e le sue vittime


                

La storia che racconta questo libro è una tragedia fatta di persecuzioni e complicità, pregiudizio e delirio di onnipotenza. Per scriverla, Louis Rapoport si è servito di documenti d`archivio e ha intervistato i discendenti di vittime ed i superstiti della purga antiebraica. Il risultato è un viaggio agghiacciante nella paranoia di Stalin, un mondo in cui la paura e la brama di potere finirono per fondersi e per generare intrighi, delazioni, tradimenti. L`antisemitismo sovietico, paradossalmente accresciuto dal fatto che gli ebrei erano una componente decisiva della rivoluzione bolscevica, discende direttamente da quello della Russia zarista. E non si è esaurito con Stalin o con la fine del comunismo, anzi: il saggio di Rapoport è la premessa indispensabile per capire gli attuali e preoccupanti rigurgiti dell`antisemitismo nell`Europa orientale.






permalink | inviato da il 27/1/2007 alle 12:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre        febbraio


 

                                         
 



Non andare in giro dicendo
che il mondo ti deve dare da vivere.
Il mondo non ti deve dare nulla :
era lì prima che tu arrivassi.

 

 

ControCorrente

Movimento d'opinione
che si propone di premiare
dare fiducia a persone
e politici che siano
garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore.
Sono garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore:
 
 
Vota:Berlusconi,Angelilli

 
    
 

     

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Fiamma Nierenstein
 
 

No alla Ue




ORIANA FALLACI



Tribute to Reagan


 

 
 
I comunisti amano
così tanto
i poveri da volerne
creare  altri

Noi cattolici diciamo  
si alla base americana
di  Vicenza

 






 

Vendere la RAI
con tutti i suoi parassiti.

Eliminare l'ente Provincia
che ha poche ragioni per
giustificare la sua esistenza
 e molte per suggerire
 lo scioglimento.


(IM)MORALISTI


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

        G.M.

 

Antonio Di Pietro salvò
i comunisti da tangentopoli.


 

 

Le bugie di Veltroni

 

 Le bugie di Prodi



 



 


    

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Veronica

 

 

 




 



Immigrati




 

Il comunismo è una
giusta distribuzione
della miseria.


 




L'assemblea parlamentare del
 Consiglio d'Europa
ha approvato il 25 gennaio 2006,
con 99 voti a favore e 42 contrari,
una risoluzione presentata dal deputato
svedese Goran Lindblad a
nome del PPE, che condanna
 i "crimini del comunismo" equiparando
il comunismo stesso al nazismo.
Anzi, considerando che nel rapporto
che accompagnava la proposta
di risoluzione, intitolata "Necessità di
una condanna internazionale dei
crimini del comunismo", si accredita
la cifra di quasi cento milioni di morti
 causati direttamente o
indirettamente dal comunismo,
quest'ultimo risulterebbe addirittura,
almeno come numero di vittime,
 di gran lunga peggiore del nazismo. 
 
 
METTERE FUORI LEGGE
I PARTITI COMUNISTI IN ITALIA,
come sono stati messi fuori legge
il partito fascista in Italia e
il partito nazional socialista in Germania.



 





Se li abbandonate i
bastardi siete voi


islam fuorilegge vìola
 i fondamentali diritti
degli uomini e delle donne.






islam in azione


 

Loading...      (GIF file  396KB)



 
 

 


 

 

VIDEO DONNA FRUSTATA IN SUDAN -

 

 










 


La resistenza non è mai esistita,
è solo frutto della propaganda
dei comunisti.
Indro Montanelli.

 



 
 
 
 
Gadgets powered by Google